Studio Medico Thuya Dott. Andrea Benedetto

3. ALIMENTAZIONE E SPORT

 

Alimentazione sportiva: mangiare mediterraneo soddisfa in toto le esigenze nutrizionali
dello sportivo?

 

Il raggiungimento della forma fisica ottimale per migliorare la prestazione sportiva dipende da diversi fattori: in primis la pianificazione di un programma di allenamento con tempi e mezzi consoni all'atleta, alla disciplina sportiva e agli obiettivi da raggiungere. In una visione più globale, varie organizzazioni medico-scientifiche (American Dietetic Association, Dietitian of Canada e l'American College of Sport Medicine) affermano che programmi alimentari specifici prima, durante e dopo l'allenamento e la gara sono in grado di ottimizzare la prestazione sportiva amatoriale, salutistica e agonistica e favorire il recupero post gara, indipendentemente dal grado di allenamento e dalla qualificazione tecnica.
In questa ottica, l'alimentazione per lo sport occupa una posizione di primo piano nei programmi di allenamento di tutti gli sportivi e di tutti coloro che intendono migliorare il proprio stato di forma fisica.

Il fabbisogno nutrizionale dipende da molti fattori tra cui il peso corporeo, la domanda energetica del programma di allenamento, il livello di attività giornaliera e il metabolismo individuale. La dieta sportiva può apportare un 60% di calorie provenienti dai carboidrati, 1,2-1,8 g/kg di proteine e un 15-30% di grassi.
La composizione in macronutrienti del Modello Alimentare Mediterraneo (55-60% carboidrati, 25% di grassi, 15-20% di proteine) sposa e soddisfa in pieno i suggerimenti delle Linee Guida Internazionali per l'alimentazione dello sportivo, con piatti semplici, digeribili, gustosi e variati, per ogni palato e per qualunque stagione.

Questa dieta soddisfa le necessità di mantenimento come quelle di chi deve perdere o guadagnare peso.



 RICHIEDI INFORMAZIONI